Facebook
Logo Facebook

Il semaforo di San Donato

Semaforo vecchioCarissimi,

San Donato, piccola chiesetta di campagna, è un luogo di Grazia.
Luci, colori, persone, silenzi e liturgia… un flusso continuo di vita e di vite che s’intrecciano, nella ricerca di un po’ di sollievo e di una risposta per la propria vita.

Occorre vigilare, richiamo soprattutto per coloro che vi abitano e per chi, pur venendo da altri luoghi ne ha fatto la propria casa, affinché niente di questo amabile luogo sia sciupato.

Tanti segni di grazia possono passare inosservati o talvolta guardati con leggerezza o darli per scontati.
Non abituiamoci a questo luogo! Uno di questi segni di… Continua a leggere

Semaforo vecchioSan Donato è un luogo di silenzio.

Il silenzio, “grembo” che genera l’unione con il Tutto, con Dio e la sua opera, è una delle prerogative di questo luogo e, come tale, dobbiamo imparare a gustarlo sempre di più.

Silenzio, dove parla Dio.
Silenzio dove “vediamo” la luce che ci abita, Dio.

Silenzio che vuole rispetto e che è leggero come un alito di vento.

Quante parole, pensieri e azioni dissipati, sciupati.
A volte non ci accorgiamo che ciò di cui abbiamo bisogno è sotto il naso e ci agitiamo, invece, per trovare chissà chi o che cosa.
Abituiamoci ad… Continua a leggere

Semaforo vecchioPasseggiando in questi giorni di sole, si gusta ancora di più, al mattino presto e tutto il giorno, il disegno composito del pittore Iddio che attraverso colori e forme fa risplendere la sua Gloria e Bellezza nell’opera della creazione.

San Donato non è bello solo per quello che vedi, ma c’è uno spirito che aleggia in questo luogo e, senza bisogno d’essere fissati e fanatici, lo si sente e lo coglie chi cerca la Presenza di Colui che è risposta alla nostra sete profonda di bene, di gioia.

Mi ricordo una delle prime volte in cui il Card. Ernest veniva,… Continua a leggere

Semaforo vecchioCarissimi,

San Donato è bello ed è stato abbellito nel tempo.
Se si guardano le foto degli anni passati si rimane di stucco dalla graduale metamorfosi avvenuta in questo giardino di Maria.
Questo luogo è un cantiere aperto, sia a livello spirituale, sia per la sua manutenzione ed evoluzione.

Negli ultimi mesi, tra i molti lavori di manutenzione e di ordinamento,abbiamo apportato una piccola modifica nei pressi della parete degli ex voto (nel chiostrino).
Abbiamo posto una transenna in ferro battuto, ad opera del mastro fabbro Stefano, che riproduce un cordone poggiato su dei basamenti con delle foglie arricciate, che… Continua a leggere

Semaforo vecchioCarissimi,

San Donato è un luogo che non finisce mai di stupirmi e afferro sempre di più quello che don Mario diceva con fermezza e convinzione: non abituiamoci a San Donato e, ascoltate il suo silenzio. Tante persone affluiscono in questo luogo, non semplicemente per simpatia del sacerdote, almeno i più, ma perché attratti da qualcosa che parla loro col suo silenzio, con la sua bellezza, con il suo Spirito.

Il percorso verso la costruzione di una nuova chiesa, come estensione di quella attuale, sta andando avanti.
Le competenti autorità ecclesiastiche hanno dato il loro definitivo nulla osta unitamente ad… Continua a leggere

Semaforo vecchioCarissimi,

vi scrivo per aggiornarvi su san Donato e, in particolare, sulla questione dei lavori di ampliamento della chiesa.

Ci siamo lasciati in sospeso lo scorso mese, in attesa di una risposta da parte degli uffici competenti della curia fiorentina che, sotto la direzione del nostro cardinale, aveva organizzato delle commissioni di studio del nostro progetto.

Queste commissioni hanno portato a sintetizzare in una lettera del nostro vescovo, quello che è l’indirizzo dello stesso che ribadisce la necessità di realizzare una struttura adeguata all’affluenza delle persone che frequentano questo luogo.
La lettera contiene anche altre indicazioni che riguardano il cammino… Continua a leggere

Semaforo vecchioCarissimi,

a che punto siamo con questo percorso che riguarda i lavori significativi di San Donato?

Siamo ancora in attesa di una risposta definitiva da parte della Curia Fiorentina.

Riepilogo il percorso di questi ultimi tre mesi.
Abbiamo presentato due proposte di progetto al Cardinale per la costruzione di un nuova aula liturgica, ed egli ha favorevolmente scelto il disegno che ora potete trovare esposto in bacheca e sul nostro sito.

Dopo questo primo confronto avvenuto in curia -alla presenza del Cardinale, di mons. Caverni Marcello (vicario per l’Economia della Diocesi), dell’Arch. Simoncini Simone (Tecnico della Parrocchia) e del sottoscritto… Continua a leggere

Semaforo vecchio“Una chiesa più grande: sogno o realtà?”

Carissimi,

stiamo camminando, nonostante le personali miserie e le insidie del nemico, verso un orizzonte che solo il buon Dio conosce chiaramente.
A noi è chiesta la fede e il domandarla con insistenzaunitamente ai doni della Sapienza e della Carità.

Quando sono arrivato a San Donato a Livizzano, fra le tante indicazioni, mi fu chiesto dal cardinale Giuseppe Betori di considerare l’opportunità di una chiesa più grande.

Un bel progetto c’era già, elaborato dal mio predecessore don Francesco Bazzoffi, ma una delle più grosse perplessità, che mi erano state consegnate dall’inizio era questa:… Continua a leggere

Semaforo vecchio“San Donato è di tutti. Rispettatelo e fatelo rispettare.”

Don Mario

Il 6 ottobre abbiamo vissuto insieme il ritiro di tutti i volontari di San Donato.
Ecco la sintesi della riflessione proposta: “Quale è la vocazione, il compito della Chiesa? Quello di servire il Signore nella liturgia e nella carità, incontrare il signore nella liturgia e nella carità, nella vita quotidiana.

Come ci ricordava il vangelo della XXV domenica anno B, al centro della comunità cristiana Gesù pone un bambino in cui Lui si identifica; simbolo dei piccoli, dei poveri, dei sofferenti e degli esclusi; indicando così l’”oggetto” del servizio… Continua a leggere

Semaforo verdeCarissimi,

la nostra parrocchia, la nostra comunità ha una vocazione specifica che riguarda la preghiera per le persone afflitte dalla vita e dal nemico.
Una vocazione che va al di là del carisma del sacerdote, che oggi c’è e domani può cambiare.

Tale affermazione è confermata dalla presenza di tanti che vengono a San Donato perché vi trovano pace e ristoro.
Pensate ai pellegrini di Biella che, da 35 anni, l’8 dicembre vengono per stare alcune ore in preghiera.

La parrocchia di Fibbiana, da 25 anni, a settembre sale a piedi per venire a celebrare l’eucarestia in questo luogo.
Pensiamo… Continua a leggere