Facebook
Logo Facebook

“…O Regina…concedi a tutti noi l’amore tuo costante

e in modo speciale la materna benedizione …

O Regina del Rosario, o Madre nostra cara,

o Rifugio dei peccatori, o Sovrana consolatrice dei mesti.

Sii, ovunque, benedetta,

oggi e sempre, in terra e in cielo”.

(Dala Supplica alla B. V. Maria di Pompei, del Beato Bartolo Longo)

Carissimi,

Il mese di ottobre segna l’inizio di un nuovo anno pastorale.
È nuovo non solo per lo scorrere del tempo, ma anche perché ci troviamo a viverne questo inizio ancora con la presenza di questo nuovo nemico invisibile, il covid.

Con settembre abbiamo ripreso alcuni appuntamenti di preghiera nella consapevolezza maturata che senza il Signore non possiamo fare niente e che quindi è necessario attingere da Lui luce, forza e speranza.
In seguito ripartiranno altri appuntamenti di preghiera e di formazione.

All’orizzonte della storia dell’uomo ci sono tante possibili strade – come già avevamo riflettuto alcuni mesi fa –, strade di pace o di guerra, di luce o di ombre, in base a quello che, le nazioni e noi singole persone, abbiamo saputo trarre da questa esperienza devastatrice che ancora ci sta attraversando.

Ne potremmo uscire o più grandi nell’umanità o più piccoli, ripiegati su noi stessi nella ricerca a conservare egoisticamente ciascuno quello che ancora ha.

Ottobre è mese mariano, è sinonimo di speranza, poiché il Dio nella storia ci parla attraverso tanti segni, e in particolare lo svolgersi dei tempi liturgici dentro la nostra vita quotidiana.

Il primo ottobre è la festa di Santa Teresina di Lisieux, la Santa della piccola via, suora di clausura patrona delle missioni; il 2 ottobre è la festa dei Santi Angeli Custodi e, per estensione, anche dei nonni; il 4 è la festa di San Francesco di Assisi, folle d’amore per Dio; il 6 San Bruno certosino, atleta dello Spirito e maestro della contemplazione;

il 7 ottobre è la festa della Madonna del Rosario, “catena dolce che ci rannoda al Cielo”; il 15 è Santa Teresa d’Ávila, grande riformatrice del Carmelo e maestra del viaggio interiore verso la sacra Montagna che è Cristo Gesù; il 18 ottobre San Luca, Evangelista della mitezza e della Misericordia; il 28 ottobre gli Apostoli e Santi Simone e Giuda.

Vivremo, seppur nelle ristrettezze del covid, la festa dei nostri ragazzi e dei nostri bambini che celebreranno la Santa Cresima e la Prima Comunione.
Tempo di grazia ed effusione dello Spirito.

Vi saluto cuore e benedico voi e tutti i vostri cari.

Vostro Don Cristian

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *