“O invincibile protettrice dei cristiani, inconcussa mediatrice presso il Creatore, non disprezzare le voci di supplica di noi peccatori, ma affrettati pietosa, di venire in nostro aiuto “.

(Dal Piccolo Canone della Paraklisis a Maria)

Carissimi amici di San Donato,

il Signore Gesù vi benedica tutti.

Ringrazio Dio Padre e la Santa Chiesa, nostra madre, per il dono del sacerdozio attraverso cui mi ha reso partecipe del ministero della Misericordia.
Quest’anno, giugno 2017, sono 19 anni di ministero.
Mi sembra ieri e più vado avanti e più sento tutta la grandezza del dono di Dio e la mia piccolezza.

Grande è il Signore!

Con il mese di agosto sono undici mesi che sono arrivato a San Donato.
Il tempo è volato.
Ringrazio tutti coloro che, in vari modi, si sono fatti vicini in questi mesi venendo incontro alle necessità di questo luogo benedetto che, come un testimone, e’ passato di mano in mano, da don Mario (prima ancora dai suoi predecessori), poi don Pierfrancesco, don Francesco e adesso me.

L’opera e’ di Dio, non degli uomini, noi, sacerdoti e laici, siamo strumenti chiamati a vivere in un tempo particolare e a rispondere alla chiamata che il buon Dio ci fa attraverso la sua Chiesa, fuggendo ogni strumentalizzazione e in comunione col vescovo.

Il mese di agosto e’ mese in cui celebriamo, anche con il caldo, una delle feste più importanti di Maria: la sua Pasqua.
Si; celebriamo la vittoria del Risorto su colei che è la primizia dell’umanità redenta.
Maria, il 15 agosto, è festeggiata come Assunta in Cielo in anima e corpo.
Grande mistero.

Maria vive in anticipo quello a cui anche noi siamo destinati: godere della pienezza di Dio con tutta la nostra persona, in anima e corpo.
Il nostro essere persona pienamente realizzata, quindi la nostra felicità piena, non può essere che goduta nella totalità e nella pienezza della nostra natura costituita di un principio spirituale e uno materiale.

Quello che per Maria accade nel suo passaggio da questo mondo al Padre, cioè in quello che noi chiamiamo momento della morte, per noi accadrà quando il Signore tornerà nella gloria a giudicare i vivi e i morti e a restaurare per sempre tutta la creazione.

Quindi, non solo l’Anima di Maria è in Cielo, ma anche il suo corpo.
Invece il nostro corpo ci raggiungerà quando ci sarà la risurrezione della carne, alla fine dei tempi.

Come dice l’Apocalisse di Giovanni: “E tergerà ogni lacrima dai loro occhi. Allora non ci sarà più la morte, ne lutto, ne lamento, ne affanno, perchè le cose di prima sono passate…” (Ap. 21,4).

L’Assunta è patrona della chiesa di Pulica.

Allora questo mese è festa grande perché non solo Maria è venerata come Padrona e Signora in San Donato, come don Mario ha sempre ricordato, ma ha anche una “casa” dedicata a Lei da tanto tempo, la chiesa di Pulica.

Agosto è il mese in cui i due patroni delle chiese della nostra parrocchia sono festeggiati: San Donato il 7 agosto e Maria Assunta il 15 agosto.

Vogliamo per questo, anche se molti saranno a riposarsi, vivere come un’unica festa del cielo e della terra questi patroni.
Se controlli il programma presente nel sito vedrai che faremo la novena all’Assunta che inizierà il 6 agosto, festa della trasfigurazione del Signore, e terminerà il 14 agosto.
All’interno di questi giorni ci saranno momenti vari di preghiera e di fraternità.

Per concludere vorrei ringraziare ancora tutti i volontari (Cavalieri, parrocchiani, pellegrini,…) per la loro dedizione generosa e sincera nei confronti di questo luogo benedetto.
Questo luogo ha due bellezze: una spirituale che viene direttamente da Dio, e una naturale che pur venendo da Dio – perchè tutto è dono di Dio – è consegnata alla nostra custodia e cura come il giardino dell’Eden (Gn. 1,27-29).
Quindi è importante e prezioso il contributo di tutti.

C’è bisogno di persone di buona volontà che si impegnino personalmente nella cura e nella custodia di questo angolo di cielo, senza fare da padroni, ma da amici di Dio e degli uomini, custodi di una bellezza spirituale e naturale da trasmettere a chi viene dopo di noi.

Allora, presto inizieremo una campagna di adesione al volontariato a San Donato.
Pensaci tu che leggi, tu che hai trovato una risposta, una consolazione e una luce in questo luogo.
Pensa di darti un po’, di rispondere al dono ricevuto dando un pò di te. Anche tu potrai dare il tuo contributo.

Nel salutarvi vi auguro ogni bene.

Benedico voi e le vostre famiglie.

Che il Signore porti a compimento il bene che abita in voi.

Vostro Sac. Cristian Meriggi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *