Facebook
Logo Facebook

Con lettera del 30 giugno 2011, indirizzata ai sacerdoti esorcisti della Diocesi di Firenze, il nostro Arcivescovo, il Cardinale Giuseppe Mons. Betori, ha stabilito alcune norme per lo svolgimento di tale ministero e, in particolare, questa da rendere nota:

Qualsiasi persona voglia accedere all’opera dell’esorcista, deve prima passare attraverso il confronto con i sacerdoti incaricati dal vescovo per il previo ascolto.

Le persone che sono state ricevute da tali sacerdoti si presenteranno a don Meriggi preceduti dalla presentazione (telefonica o scritta) di tali sacerdoti.

I sacerdoti incaricati al previo ascolto sono i seguenti:
1. Padre Gabriele Alessandrini (Religioso Servo di Maria) tel. 055 266181 (Firenze centro)
2. Don Salvatore Alfieri (sacerdote diocesano) tel. 0571 72220 (Empoli)
3. Padre Livio Brocco (Religioso Scolopio) tel. 055 284360 (Firenze centro)
4. Padre Alessandro Laini (Religioso Agostiniano dell’Assunzione) tel. 055 2478420 (Firenze centro).

4 risposte a Per incontrare l’esorcista

  • Buonasera, sono una mamma di u a ragazza la quale crede di comunicare con Satana e Parla aramaico.
    Attualmente i medici psichiatri li hanno diagnosticato schizofrenia ma i farmaci che sta prendendo non li fanno niente.
    Avrei bisogno urgente di aiuto.
    È in pericolo di vita perché anoressica r cuore debole.

  • Buongiorno, una mia carissima amica qualche anno fa ha iniziato ad avere episodi inizialmente sporadici di malesseri vari fisici prevalentemente debolezza, fortissimi mal di testa, vertigini, nausee. Con il passare del tempo questi episodi sono diventano più frequenti, lei è andata sempre da vari medici specialisti i quali le hanno prescritto le cure più disparate, sia per i problemi fisici sia per una presunta depressione che poi è risultata invece a detta dell’ultimo medico che l’ha presa in cura inesistente. Lei si è sempre curata come le hanno detto i medici però purtroppo senza alcun esito positivo. Nel frattempo i sintomi peggioravano al punto da costringerla in vari periodi dell’anno a stare a letto quasi 24 ore su 24. Questa mia amica non era molto credente e non riceveva i Sacramenti da anni. Due anni fa invece ha avuto il dono di incontrare la Fede tramite un pellegrinaggio a Lourdes che spiritualmente ha cambiato la sua vita. Spiritualmente ma purtroppo non con la sua salute e altro. Mi spiego meglio : man mano che il suo percorso di fede aumenta aumentano le cose strane nella sua vita… Da un po’ di tempo non solo la sua situazione di salute si è aggravata ulteriormente costringendola di nuovo a letto e senza uscire di casa per i fortissimi mal di testa e vertigini ma si sono aggiunti episodi a dir poco strani e inquietanti all’interno della sua casa. Io che sono molto credente e praticante non ho assistito di persona a questi fenomeni però credo fermamente nella assoluta sincerità e buona fede della mia amica che me li ha raccontati e tuttora me li racconta. Questi fenomeni sono stati anche filmati e fotografati. Il mio quesito è questo : come posso e possiamo fare ad aiutare questa persona, a cui voglio bene perchè tanto di buon cuore e di animo pulito..!? Lei ormai ha perso un po’ le speranze e oltretutto essendo costretta a letto ed essendo sola (non ha nessuno!!!) come fa adesso a chiedere aiuto? Lei si è rivolta a vari medici, ripeto e le cure non hanno funzionato, si è rivolta ad un sacerdote esorcista che le ha confermato che a suo parere il problema sta dentro casa sua e le ha detto che un esorcista dovrebbe andare dentro casa sua e valutare lì il da farsi però lui non poteva farlo perchè fuori diocesi (lui è a Prato e la mia amica abita a Montecatini Terme). Non posso e non possiamo abbandonarla così..lei si sta lasciando morire secondo me..in questi ultimi venti giorni è dimagrita 6 chili e adesso ha anche colesterolo e pressione alta, è stata in ospedale la scorsa settimana ma non le hanno trovato niente ..io sono molto preoccupata… ieri sono andata a trovarla e non stava in piedi, aveva un viso pallidissimo e un’espressione del volto che non è la sua; ho paura che le succeda qualcosa di brutto davvero, oltretutto ripeto è sola in casa, ha 62 anni anni è senza figli, senza parenti.. io non so davvero come poterla aiutare ma sono disperata, lei è disperata! Chiedo tanto gentilmente a Don Cristian se può aiutarci in qualche modo! Ringrazio tanto di cuore. In Gesù e Maria.

    • Ci sono esorcisti che hanno una visione totalmente diversa, rispetto altri che credono invece ai fenomeni sopranaturali riportati da persone con, purtroppo, esperienze di forte sofferenza a causa di forze o entità malvage…(non mi va di nominarlo “coso lá”…).
      Mi chiedo perché questa stessa scissione appunto fra sacerdoti esorcisti della stessa Chiesa.

      • Gentilissimo scrivente,

        questo fenomeno che lei riporta e, sarebbe da valutarne attentamente l’estensione, è dovuto a molteplici ragioni, eccone alcune possibili:

        1. La più o meno esperienza degli esorcisti in causa. Non esiste una vera e propria scuola per esorcisti (da qualche anno chi vuole può partecipare al corso organizzato dall’Associazione Internazionale Esorcisti). Quindi capirà che è difficile iniziare questo ministero.
        2. La possibile parziale osservanza delle norme dottrinali e etiche indicate dalla chiesa; il rito nuovo ed antico sono molto chiari nell’affermare l’azione soprannaturale di Dio e l’azione ordinaria e straordinaria del demonio. Aggiungono inoltre che l’esorcista deve essere prudente e valutare che non si tratti di cosa naturale e di disturbo psichico. Le norme vanno considerate tutte e per esteso.
        3. La mancanza di approfondimenti teologici, spirituali e scientifici durante l’iter di formazione nei seminari e nelle facoltà teologiche (da una decina di anni pian piano le diocesi e le regioni ecclesiastiche si stanno organizzando).

        Ringraziamo il Signore che pian piano sta mettendo ordine, attraverso i nostri vescovi in comunione col Papa, in questo settore della nostra fede così delicato.

        Benedico in Gesù e Maria. don Cristian

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *