Facebook
Logo Facebook

“Pregate, pregate molto e fate sacrifici per i peccatori.
Badate che molte, molte anime vanno all’Inferno perché non vi è chi preghi e si sacrifichi per loro…”.
(La Vergine ai pastorelli di Fatima).

Carissimi,

il nostro cammino col Signore ci ha visti affiancarci in questo mese di settembre a due delle figure molto importanti per San Donato: San Pio da Pietrelcina e San Michele Arcangelo, insieme agli altri Arcangeli e tutti gli Angeli.

È stato un inizio di mese intenso, un tempo di grazia, giorni altamente spirituali che ancora hanno molto da dirci e che dobbiamo lasciar decantare dentro di noi per assimilarne le preziosità e le luci della Grazia.

Il triduo di preparazione alla festa di Padre Pio, dal 20 al 22 settembre, ci ha immersi nello spirito eucaristico e di offerta proprio della vita dei santi.

Le testimonianze durante il triduo di preparazione a San Pio, che hanno visto don Giampiero Costagli per Demarista, Danilo e Mario per Giovanni, Graziano per don Mario, sono tutte confluite verso un tratto comune ai nostri tre cari testimoni: la loro vita di anime vittime, cioè anime che unite a Cristo hanno offerto se stesse, le loro giornate e le loro sofferenze per la salvezza delle anime. Questo loro cammino alla scuola e sotto la direzione di Padre Pio.

I tre testimoni del triduo, la Demarista Parretti, Giovanni Bardazzi e don Mario Boretti, anche se non sono canonizzati, hanno molto da insegnarci come discepoli ed amici di Gesù, i quali nello stesso tempo uniti e “separati”, ciascuno legato al Padre Celeste e Padre Pio e ognuno per la sua strada col proprio carisma.

Finalmente, il giorno della festa di San Pio, alla presenza del Cardinale Simoni e di oltre trecento persone, abbiamo celebrato questo grande santo che il Padre Celeste ci ha donato, offrendoci e riproponendoci, in qualche modo, attraverso di esso, il Suo Figlio Crocifisso per amor nostro.

Infine, anche il triduo di San Michele e degli Arcangeli, è stato molto fecondo.
Uniti alla preghiera solenne a San Michele, proveniente dalla tradizione bizantina, abbiamo avuto tre incontri di riflessione spirituale e culturale.
Il primo, martedì 26 con il dott. Antonio De Santi, teologo e professore, che ha parlato della realtà della Rivelazione pubblica e delle rivelazione private.
Un vero aiuto, una bussola per poter fare un primo discernimento su tutto il mondo delle apparizioni e presunti messaggi celesti.

Il mercoledì 27, giorno in cui si ricordava don Mario, il sottoscritto ha parlato del combattimento spirituale e degli aiuti che ci provengono dalla Grazia.
Infine, giovedì 28, la dott.ssa Patrizia Santovecchi, Psicologa e Criminologa presidente dell’ONAP, ci ha illustrato il problema della devianza giovanile e la dissoluzione dei confini tra bene e male, realtà che è propedeutica a tanti mali anche al satanismo giovanile..

La festa dell’Arcangelo Michele, unitamente a quella degli altri arcangeli, ci ha visti pregare ancora con il Cardinal Simoni e affidare solennemente questo luogo benedetto alla sua celeste protezione.

Infine il mese di settembre si è concluso con il pellegrinaggio parrocchiale ad Arezzo da San Donato vescovo e martire, patrono della città di Arezzo e nostro.

Una giornata bella, per il tempo ed il clima meteorologico e fraterno.
L’incontro con don Alvaro, parroco della cattedrale ed esorcista, è stato molto importante.
Conosceva bene don Mario ed anche don Francesco.
Ci ha accolti con gioia e ci ha donato, come segno di amicizia, una copia in ceramica dell’immagine della madonna del Conforto.

Il pellegrinaggio aveva lo scopo principale di affidare la vita della parrocchia e di chi frequenta San Donato alla protezione del caro santo.

Il mese di ottobre, mese mariano, ci vede impegnati a vivere la devozione a Maria con la consueta processione di ottobre, la sera dell’8 ottobre dopo la messa delle 18.00, e la visita della statua della madonna pellegrina di Fatima che sarà tra noi dal 12 al 15 ottobre.
Momento di grazia quello di poter vivere insieme la conclusione del centenario dell’apparizione del 1917 con la presenza a San Donato della statua della madonna pellegrina.
Sul sito e in parrocchia, a breve, ci sarà il programma definitivo.

Tutti questi eventi spirituali, sono tutte opportunità che il cielo ci offre per conoscere meglio il Signore Gesù, la sua mamma e nostra mamma Maria i suoi santi e la sua Chiesa.

Ottobre è anche il mese in cui riprende il catechismo e la vita pastorale ordinaria della parrocchia.
Infatti il 15 ottobre, alla messa delle 11.00, ci sarà la benedizione dei bambini del catechismo e dei catechisti.

Il Signore che ci ama immensamente e si rivela a noi come Padre, possa farci scoprire l’ampiezza e la profondità della sua misericordia.

Un caro saluto ed una benedizione a tutti.

Vostro don Cristian

Una risposta a Editoriale: ottobre 2017

  • Buona sera, io ho partecipato all’incontro su Demarista, che è stata presentata da Don Costagli, nativo di Malmantile come mio marito. Sono stata conquistata da questa personalità così semplice e umile. Sono venuta anche il giorno 26 all’incontro con il prof. De Santi ed è stato molto interessante. Purtroppo non ho potuto seguire tutti gli incontri perchè c’è sempre qualche imprevisto, ma quando vengo a San Donato sono serena. Mi trovo ogni giorno a contatto con persone che non credono o che confondono il Dio vero con “qualcosa in cui credere”, che frequentano reiki o bagni di suoni o energie varie e io non trovo mai le parole giuste per testimoniare la mia fede. Vi chiedo aiuto nella preghiera. Grazie. Maria Stella

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *