Novembre 2017

Cosa succede a San Donato?

Siamo ancora pieni di gioia nel ricordare come il mese di ottobre, dedicato alla nostra mamma celeste, sia stato un mese ricco di grazie.

Una grazia in particolare è stata la visita della Madonna Pellegrina di Fatima, che è arrivata il pomeriggio del 12 ottobre e se ne è andata il pomeriggio di domenica 15 ottobre.

Tante persone, in crescendo, in quei giorni sono approdate a San Donato per affidare se stessi e i propri cari all’intercessione della Vergine Santissima.
La statua di Maria è stata accompagnata da Alessandra di Pontedera, che da anni fa parte del Movimento Mariano di propagazione del messaggio di Fatima.
Movimento riconosciuto e inviato dalla conferenza episcopale portoghese.

Alessandra ha condiviso con noi questa gioia di rivedersi con questa immagine pellegrina a San Donato, luogo molto caro anche a lei.
La ringraziamo.

Con la Vergine Santissima abbiamo iniziato l’anno pastorale\catechistico, infatti, domenica 15 ottobre, è iniziato il catechismo con la Messa delle 11.00 presieduta da Mons. Bitossi, rettore del seminario.

Domenica 22 ottobre, si è celebrata la giornata mondiale missionaria, alla Messa delle 11.00, c’è stata la benedizione dei catechisti e degli aiuti catechisti ed, inoltre, è stata effettuata la raccolta per le missioni pontificie.

Venerdì 27 ottobre, ultimo venerdì del mese, abbiamo ospitato i seminaristi di Firenze insieme al Rettore.
Il pomeriggio hanno visitato San Donato e hanno vissuto la celebrazione eucaristica insieme alla gente di questo luogo benedetto.
Una serie di coincidenze ha voluto che questa celebrazione eucaristica fosse stata quella del gruppo di preghiera di Padre Pio e del giorno in cui si commemorava don Mario.

Dopo un confronto con il nostro Cardinale e i suoi collaboratori, i vicari episcopali, abbiamo avuto delle indicazioni per il restauro e il rinnovamento di San Donato.
A tale scopo stiamo lavorando con una equippe del Copae (consiglio per gli affari economici della parrocchia) – costituita da professionisti volontari – al ripensamento di San Donato che vedrà, se Dio vuole, la ristrutturazione di alcuni luoghi e l’ampliamento della chiesa secondo un progetto sostenibile.
Quando il tutto sarà più definito ci sarà la condivisione del progetto.

Stiamo lavorando anche nella sensibilizzazione del volontariato.
Molto prezioso per lo svolgimento dei servizi in San Donato.
Più volontari ci saranno e meglio si potrà curare questo giardino di Maria.
Anche la riapertura del circolo necessita di un bel numero di volontari. Quindi spero che ci sia una bella risposta.

Continua il tesseramento per l’iscrizione all’ANSPI, organo a servizio di San Donato e della sua pastorale.

Presto avremo notizie più precise della Voce di San Donato.

Benedico in Gesù e Maria.

Sac. Cristian Meriggi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *