Casd Ernest Simoni19 Ottobre 2018 90 anni del Cardinale Ernest Simoni

Introduzione al Rosario prima della Santa Messa

Omelia

 

 

Sia lodato Gesù Cristo.
Sempre sia lodato.

Il miracolo più grande che accade ogni giorno nel mondo è la venuta di Gesù nella Santa Messa in tutte le chiese, nelle mani di mezzo milione di sacerdoti.

Come il sole sorge ogni giorno, così in ogni parte del mondo Gesù scende dal cielo per essere la luce, per essere l’amore, per essere la nostra speranza e fiducia, per essere la nostra forza, per essere la nostra potenza spirituale della mente e dello spirito, con la grazia dello Spirito Santo, per conoscerlo, per amarlo e servirlo e per vederlo e goderlo per l’eternità.

Ogni uomo in questo mondo è passeggero; c’è la presenza di Gesù, della Madonna che è il complesso di tutti i divertimenti, di tutte le esperienze, di questo secolo materiale che finisce.

E’ Gesù che è la Risurrezione e la vita, è la speranza di vivere per tutti gli uomini in questo mondo con la Sua grazia divina.
Si presentò un uomo a Gesù, un giovane, e gli disse: “Maestro qui faciem quod vitam aeternam consideram?” Maestro che cosa devo fare, (o Signore), per guadagnare la vita eterna?

Come ben sapete, Gesù rispose: ‘salva mandata Dei mei’ conserva il decalogo e i precetti di mio Padre.
E’ felice solamente chi fa la volontà di mio Padre che sta nei cieli, che, è così mio fratello, mia sorella, mio padre e mia mamma.
Così Gesù conferma che, quando noi facciamo la volontà di Dio dobbiamo essere tutti lieti, non dobbiamo avere paura di nessuno e sapere che nessun travaglio può rattristarci.

Gesù è potente, Gesù è amore infinito, Gesù è la grazia, Gesù è la nostra speranza, Gesù è la risurrezione di tutti gli uomini, perché Gesù è il padre di tutti gli uomini: cattolici, mussulmani, ebrei, scintoisti, buddisti e di quante etnie e religioni sono nel mondo, perché tutti sono il capolavoro di Dio.
Egli ha versato il suo sangue divino per tutti gli uomini, Padre dell’universalità, anche se dipende da noi accogliere la salvezza facendo la Sua volontà e vivendo i Suoi sacramenti.

La prima parola che Gesù disse agli apostoli predicando il suo vangelo, è questa: andate nel mondo intero, predicate il mio vangelo, la mia parola, la mia dottrina, la mia grazia a tutti gli uomini, coloro che crederanno e si battezzeranno e praticheranno la religione che io gli do, saranno beati nel Paradiso per l’eternità, ma chi non crederà e, chiaramente non si può lusingare nessuno, non accarezzare nessuno; chi non crede in Gesù, sapendo che Gesù è il figlio di Dio Padre Onnipotente, venuto per salvare tutti gli uomini, allora la sua condanna è sigillata dalla sua stessa mano.

Cose che ha confermato la Santissima Madonna nelle sue apparizioni, in tanti luoghi, a Parigi in Francia da Caterina Labourè, alla Salette di nuovo in Francia, a Lourdes di nuovo in Francia, in Portogallo alla Cova di Iria.

Alcuni si domandano: perchè Iddio manda all’inferno gli uomini?
La Madonna rispose chiaramente a tutti: Egli, Dio non ha mandato e non vuole mandare nessuno all’Inferno perché tutti sono creature, capolavori di Dio Onnipotente e pieno d’amore, ma tutti quelli che andranno all’inferno ci giungeranno perché hanno sigillato la loro condanna colle loro mani.

Noi siamo qui in chiesa, abbiamo Gesù, siamo andati talvolta per bussare “o Gesù sei venuto per noi, sei venuto per i peccatori” e la parola di Gesù: “Ignem veni mittere sum plena est omnis populus ut producat amorem omnium hominum, ut perfruamur in paradiso” Sono venuto per portare il fuoco pieno di amore a tutti gli uomini per portare a godere tutti gli uomini in Paradiso.

Come di passaggio dobbiamo pensare ogni giorno alla vera domanda.
Quando ci svegliamo: “ti ringrazio Signore per la vita che ci hai dato, il nuovo giorno che mi hai dato, Ti dedico tutto il mio cuore, i miei bambini, i miei ragazzi; tutto per ringraziare la Tua volontà, per fare la Tua volontà, per amarti nelle nostre opere”.

Abbiamo sentito appena nel vangelo, gli uomini malgrado pensano che tutto quello che accade nel mondo non devono saperlo gli altri, è un tranello per il popolo, è stato scritto: ogni vicenda che succede nel mondo: incidenti, terremoti e quanto altro, dicono che sono tutti voluti da Dio, ma non è vero: Iddio non scrive nessuna cosa cattiva.

Dio dà la grazia e la rivelazione, la potenza dello Spirito Santo per guadagnare e salvare la loro anima.
Ma quello che succede lo sappiamo bene; ogni peccato ha la sua condanna, anche quando ci confessiamo il peccato è perdonato, ma la conseguenza non si perdona, dobbiamo riparare con la nostra mortificazione con le nostre preghiere.

Gesù ci ha detto pregate senza intermissione, pregate senza interruzione; come questo nostro povero corpo vuol mangiare ogni giorno, anche lo spirito, che è immortale, ha bisogno di essere nutrito, perché tutto quello che è mortale in questo mondo rimane qui e niente più e lo spirito vola con le sue opere pie e lo seguiranno con l’anima quando andrà nel cielo in Paradiso.

La prima questione, la prima cosa per ogni uomo è servire Dio, amare Dio, praticare la sua dottrina con le sue opere, essere umili e soprattutto il Decalogo i dieci comandamenti.

Perché nessuno può sapere cosa può fare nell’oscurità, sotto la terra, parleremo alle orecchie; tutto si svelerà, tutto sarà saputo dagli uomini, perché Gesù è misericordia infinita, è amore infinito, ma è la giustizia infinita. (Cfr. Lc. 12,3)

In questa Santa Chiesa, centro del cattolicesimo di questa zona, centro potente della preghiera alla Santissima Madonna, con il suo parroco per emanare, guardare Gesù negli occhi della nostra devozione e penitenza, per amare Gesù che è amore infinito, per amarLo con le nostre opere quotidiane.

La Santissima Madonna ci raccomanda, nel libro delle apparizioni della Santissima Madonna, composto da tutti gli scienziati americani, i più grandi dell’America, che hanno esposto precisamente tutte le apparizioni della Madonna, dal momento che è assunta in cielo fino alla fine del duemila.

Qui in Italia ci sono più di 500 santuari che proclamano l’amore infinito che ha avuto e che ha la Santissima Madonna per il popolo d’Italia.
In Polonia ci sono 360 santuari e, in ogni parte del mondo, mandata dalla Santissima Trinità, la Madonna vuol salvare il mondo e anche questo è santuario della Santissima Madonna.

San Giovanni dice di guardare nel cielo la Madonna ammantata di sole con dodici stelle sulla testa e la luna sotto i piedi.

Come possiamo spiegare le dodici stelle? che cosa sono? Sappiamo dall’astronomia che sono le dodici galassie e ogni galassia ha tre miliardi di stelle, vuol dire trentasei miliardi di stelle; l’astronomia, lo sapete meglio di me, ci dice che il sole brilla sul mondo ed è lontano da noi 143 milioni di chilometri e sopra i 5000 metri il termometro segna 25 gradi sotto zero.

Come è possibile che questo sole così lontano riscaldi e illumini tutto il mondo come sanno anche i bambini?
Il Signore ha creato il prodigio quotidiano: atmosfera, troposfera, stratosfera, mesosfera, esosfera… e i raggi del sole distanti 143 milioni di chilometri per illuminare il mondo, per scaldare l’umanità, un prodigio astronomico quotidiano; è da quando siamo nati, si può dire, che abbiamo sopra la testa il sole, così lontano.

E cosa possiamo dire delle stelle? La stella Alfa, un milione più volte più grande del Sole, Sirius due milioni più grande del sole, Ercules è un gigantesco sole che la nostra mente può capire e non può capire perché per arrivare la sua luce da Ercules alla terra viaggia ogni istante a 50.000 chilometri arriva dopo 234 anni in terra.

Questo sole così potente chi l’ha creato? Gesù che forse è abbandonato da tutti noi!
Ma come dice la sacra scrittura “et ecce totum caelum super, Creatorem et Dominum praedicate Deum”  tutti i cieli guardano e proclamano Iddio Creatore e Signore, ma Gesù vive nei nostri cuori, Gesù è la nostra speranza; perché diciamo speranza? è la nostra resurrezione, tutto il mondo se ne va, finisce, come la materia, lo spirito di Dio è immortale.

Pensiamo bene alle parole della Santissima Madonna.
Quali sono i fenomeni pericolosi della vita di oggi? Il consumismo, materialismo, anche modernismo.
Cosa significano queste tre parole? Il consumismo vuol dire, che prima di tutto dobbiamo amare il Signore che dà la pioggia per fruttificare tutto il mondo, tutta l’agricoltura; se mancasse la pioggia per sei mesi che cosa succederebbe al mondo?

La legge di Dio Onnipotente che ha dato agli uomini: prima di tutto pensare all’amore per Dio, servire Dio, amare i nemici, pure i nemici dice Gesù, e pregare, è questa la nostra dottrina illuminante, che Gesù ci ha donato: amate e donate quello che avete; potenza di dare, attività di fare.

Materialismo e materiale, povero uomo, battere il petto e lasciate al Signore la potenza divina che è di Dio.
Ma questa potenza è per sanare i cuori e portare agli uomini la speranza, L’amore.
per aprire gli occhi materiali e spirituali.

Aiutare i poveri, gl’innocenti.
Ci sono molti, dice Gesù, che sono senza tetto, senza casa, senza lavoro, ha detto venite tutti da me, ma cercate per primo il regno di Dio e la sua giustizia e avrete tutto quello che avete in mancanza.

Poi ci ha dato, come abbiamo sentito tante volte, le beatitudini, non un altro vangelo, ma un complesso totale per conoscere Gesù che vive con noi è con noi e il primo posto è di Gesù Creatore e Redentore, Salvatore e ci risuciterà.

Fermiamoci tutti davanti alla Santissima Madonna, che da Fatima grida: “convertitevi davanti al Signore”; il Signore vuole salvare tutto il mondo, come dice San Paolo, Iddio vuole che tutti gli uomini siano salvati.

Maria, da cent’anni, vuole riunire tutti i popoli davanti al Signore.
Io voglio che tutti gli uomini siano salvati per il Cielo, grida il profeta Isaia 800 anni prima di Cristo; “Nolo autem peccator est ad mortem, sed volo gloria eius in aeternum” Non voglio la morte del peccatore, ma voglio la sua gloria nell’eternità.

E’ la parola di Dio Onnipotente e poi aggiunge : “raccoglierò tutte le vostre ossa, tutto quello che è rimasto nel sepolcro e vi darò lo spirito e vi risusciterò”, è la parola di Dio Onnipotente.

Qui è tutto cari fratelli e sorelle; con il Santo Rosario davanti alla Santissima Madonna, potremo avere tutti i beni dello spirito.
La salute, la grazia, l’amore, la speranza e non la morte, ma un transito angelico da questo mondo, per godere il Paradiso degli angeli e dei santi con Gesù e la Santisssima Madonna per l’eternità.

Sia lodato Gesù Cristo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *