San Donato attraverso le realizzazioniQuesto piccolo libro ripropone a tutti i pellegrini di San Donato, gli editoriali scritti da don Francesco e pubblicati sulla Voce di San Donato.

Il punto di partenza è la nuova cancellata che dall’otto Dicembre 2013, abbellisce questo luogo di preghiera e che diventa spunto per un discorso spirituale sulla realtà e la storia di San Donato.

“Un giardino chiuso
Sorella mia, sposa,
un giardino chiuso
Una fonte sigillata”.

Da questi versi del “Cantico dei Cantici” deriva forse il fatto che i santuari della Madonna siano accuratamente recintati in genere con eleganti cancellate in ferro battuto.

Anche San Donato Santuario di Maria, ha la sua cancellata.
Nonostante la sua imponenza, questa non è una barriera fatta per chiudere, pittosto è una velatura discreta attraverso cui filtra la chiara luminosità della grande statua della Vergine Immacolata sullo sfondo della chiesa.

E’ un diaframma per farci accorti che stiamo entrando in un luogo particolare.
Questo è lo scopo della descrizione dei simboli dei primi capitoli, dopodiché il discorso si apre progressivamente su San Donato, sulla sua storia e sulla sua vita.

(Dalla Prefazione di Giorgio D’Amia).

Nota: Il libro si trova a disposizione a San Donato a Livizzano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *